Steem, una guida completa
Pagina principale Tutorial, Criptovalute, Altcoin
Hot topic
24 Agosto
930 930

In questa guida vedremo quali sono i vantaggi di Steem, come funziona la sua piattaforma e come ottenere i suoi token.

Società come Facebook, Twitter e Youtube hanno messo a disposizione una piattaforma in cui i loro utenti possono condividere contenuti con altri utenti. A loro volta, le piattaforme salvano i dati di tutte le interazioni e le vendono agli inserzionisti. Non importa quanto duramente abbiate lavorato su un contenuto specifico, il vostro contributo riceverà dei rendimenti scarsi o nulli e la piattaforma trarrà profitto dal valore che avete creato.

Secondo i fondatori di Steem, tutto ciò deve cambiare. Sulle loro applicazioni di social media della blockchain è possibile guadagnare criptovalute con i propri contenuti. Un’altra idea rivoluzionaria di Steem è che le sue piattaforme di social media sono completamente decentralizzate. Non c’è un’autorità centrale che censura i contenuti e l’archiviazione o che vende i dati degli utenti per pubblicità mirate. Sono gli utenti a decidere in che modo viene usata la piattaforma, come appare e, cosa più importante, quale contenuto rappresenta un valore.

La blockchain di Steem

La blockchain di Steem consente la creazione di piattaforme di social media nelle quali i creatori di contenuti vengono ricompensati direttamente per il loro lavoro. Ciò è possibile grazie ad un’economia per cui le persone vengono premiate per la creazione di contenuti. Inoltre, anche forme di partecipazione come like, condivisioni e votazioni fanno guadagnare agli utenti delle micro-ricompense. Le persone possono trasferire direttamente ricompense minori in valuta Steem al creatore di un contenuto specifico in segno di apprezzamento.

Adesso vi starete chiedendo: perché si dovrebbero pagare dei contenuti se si ha comunque accesso ad un’offerta praticamente illimitata di contenuti gratuiti su altre piattaforme? Diamo un’occhiata alla prima piattaforma di social media creata sulla blockchain di Steem, Steemit. Su Steemit, i creatori di contenuti apprezzati vengono ricompensati quando il loro lavoro viene votato da altri. A loro volta, anche le persone che votano contenuti che si rivelano essere valutati da un gran gruppo di utenti di Steemit ottengono delle ricompense. Persino chi lascia commenti utili viene premiato. Si riceve quindi un guadagno sia per la creazione di contenuti apprezzati, sia per una partecipazione attiva sulla piattaforma di Steemit. Gli utenti vengono ricompensati in Steem, in Steem Power e in Steem Dollars.

Oltre alla piattaforma di Steemit, Steem sta cercando di competere anche con altri tipi di piattaforme di social media. Per far concorrenza ad Instagram, Steemit ha creato Photosteem. SteemQ è una piattaforma di condivisione video creata sulla blockchain di Steem che cercherà di ottenere parte della fetta di mercato di YouTube. Entrambe le nuove piattaforme utilizzano lo stesso modello di Steemit. Poiché Steem è open source e ha annunciato che supporterà nuove applicazioni, è probabile che vedremo la comparsa di ulteriori piattaforme Steem in futuro.

Non ci sono inserzionisti, né costi generali che devono essere coperti dagli utenti sulle piattaforme di social media di Steem. Al contrario di quanto avviene su YouTube, ad esempio, dove potete monetizzare i vostri video ma ricevere soltanto una piccola parte degli introiti pubblicitari totali. Dai vostri profitti, YouTube sottrae costi generali come quelli relativi alle strutture, ai salari e alla ricerca e sviluppo. E sebbene la pubblicità non sia vietata su Steem, la piattaforma non ne ha vista molta. I primi utilizzatori di Steemit sono restii a vedere Steem cadere nelle mani dei contenuti sponsorizzati. Dato che tutte le piattaforme di Steem sono decentralizzate, sono gli utenti a decidere le dinamiche della piattaforma.

Il team di Steem

Steem è stato fondato da Ned Scott e Daniel Larimer. Sono usciti allo scoperto sui social media per condividere la loro visione e creazione e lo hanno fatto in maniera abbastanza convincente. L’AD e fondatore di Steem, Ned Scott, si è laureato nel 2012 e, dopo tre anni di analisi per l’industria alimentare, ha deciso di provare e di sconvolgere l’attuale modello dei social media. E sembra che abbia fatto jackpot con il suo cofondatore Daniel Larimer, un imprenditore seriale di successo, tra i primi utilizzatori di Bitcoin, ingegnere informatico e apprezzato programmatore. Prima che Daniel creasse Steemit, aveva fondato Bitshares, un importante exchange decentralizzato per tutti i tipi di asset digitali. Dopo aver creato la blockchain di Steem ed averla fatta partire, si è dimesso (marzo 2017) e ha deciso di lavorare al suo nuovo progetto, EOS, il concorrente di Ethereum.

Grazie alla loro idea rivoluzionaria, i fondatori sono stati in grado di attirare sviluppatori di talento e ad avere un solido team di sviluppo composto da cinque elementi. Tuttavia, la vera forza di Steem risiede nella sua comunità. Il numero di utenti di Steemit sta crescendo quotidianamente e la sua community presenta un forte senso di appartenenza. Ogni giorno, i suoi membri suggeriscono o persino sviluppano miglioramenti per Steem e Steemit e per questo vengono ricompensati dalla comunità di Steemit, tramite status sociale e criptovaluta Steem. Date un’occhiata alle risposte e al valore dato a questo post del team di Steemit.

Una dura concorrenza

Steem sta affrontando due delle società più influenti e di successo del nostro tempo: Facebook e Google (YouTube). Si tratta di un compito estremamente difficile e la maggior parte delle aziende che ci hanno provato sono state acquisite o sconfitte. Uno dei principali vantaggi delle piattaforme di social media di Steem è che, grazie alla loro decentralizzazione, non possono essere acquistate. Le piattaforme sono controllate e appartengono agli utenti e comprare la piattaforma significherebbe comprare tutte la criptovalute, cosa che le renderebbe prive di valore, in quanto gli utenti abbandonerebbero immediatamente la piattaforma. Attualmente, se Facebook volesse mettere fuori combattimento Steemit, dovrebbe cambiare il suo intero modello di business, cosa che non può essere fatta da un giorno all’altro. Da questo punto di vista Steemit sembra avere un grande vantaggio competitivo su Facebook.

Ma ci sono anche altre piattaforme di social media basate sulla blockchain all’orizzonte che potrebbero rivelarsi più di una minaccia. Piattaforme come Synereo, AdzBuzz e Akasha stanno seguendo le tracce di Steemit utilizzando lo stesso approccio decentralizzato e di ricompense per valore. Steemit possiede il vantaggio del pioniere e attualmente presenta 400.000 utenti.

Tuttavia, esistono numerosi esempi di pionieri sconfitti da nuovi arrivati (basti pensare a Yahoo e MySpace). Per adesso Steemit è al comando e sta crescendo più velocemente dei suoi concorrenti diretti, ma sarà il tempo a dire se ciò basterà a farlo restare il leader di mercato.

Come comprare e conservare Steem

La criptovaluta di Steem può essere acquistata su Bittrex, Poloniex, Livecoin, Blocktrades e OpenLedger DEX. Invece di acquistare Steem potete tentare di guadagnarne condividendo contenuti di valore e partecipando attivamente con i contenuti di altri sulla piattaforma di Steemit. Aprendo il vostro account Steemit riceverete il vostro primo Steem Power. Steem Power è diverso da Steem ed è bloccato per un periodo di due anni. Il team di Steem ha agito in questo modo per ridurre l’effetto degli speculatori sul valore dei contenuti e della partecipazione.

Steem può essere conservato su dispositivi Android e iOS tramite l’installazione della sua app, su tutti i computer utilizzando il suo portafoglio e sugli account Steem e Steemit.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti