Cosa sono gli smart contract?
Pagina principale Tutorial, Criptovalute, Blockchain
Hot topic
26 luglio 2017
16691 16k

Come funzionano? In che ambiti possono essere applicati? Perché c’è chi dice che sono il futuro?

Le blockchain portano con sé tutta una serie di problemi, ma sono già considerate molto più veloci, economiche e sicure rispetto ai sistemi tradizionali, motivo per cui tanto le banche quanto gli Stati di tutto il mondo stanno cominciando ad adottare questa tecnologia.

Nel 1994 Nick Szabo, crittografo ed esperto di diritto, si rese conto che il registro decentralizzato poteva essere utilizzato per gli smart contract, altrimenti detti self-executing contracts, contratti blockchain o contratti digitali. In questo formato, i contratti possono essere convertiti in un codice informatico, archiviati e replicati sul sistema e supervisionati dalla rete di computer collegati nella blockchain.

Questo meccanismo risulta in un feedback continuo che va dal trasferimento di denaro alla ricezione del prodotto o servizio.

Cosa sono gli smart contract?

Gli smart contract ti aiutano a scambiare denaro, proprietà, titoli azionari o qualsiasi altra cosa di valore in modo trasparente, senza conflitti e senza il bisogno di rivolgersi a un intermediario.

Il modo migliore di descrivere gli smart contract è di paragonare questa tecnologia a un distributore automatico.

In genere si va da un avvocato o da un notaio, li si paga e si aspetta fino a quando non si ottiene un certo documento. Nel caso degli smart contract basta inserire un bitcoin nel distributore automatico (ovvero il libro contabile o ledger) e il documento di cui hai bisogno viene inviato direttamente sul tuo conto.

A questo si aggiunge che gli smart contract non solo definisconoi termini di un contratto, ma li fanno rispettare automaticamente.

Come spiegato Vitalik Buterin, il programmatore 22enne che ha creato Ethereum, nel corso di un summit sulla Blockchain a Washington, un asset o una valuta vengono trasferiti in un programma che esegue questo codice particolare e a un certo punto convalida una condizione e determina automaticamente se l’asset deve andare alla persona A o tornare alla persona B, se bisogna operare un risarcimento o una qualche combinazione di queste tre possibilità.

Nel frattempo il ledger distribuito archivia e replica il documento, fornendo così un certo livello di sicurezza e irreversibilità.

Un esempio di smart contract

Qui di seguito riportiamo il codice di uno smart contract base scritto sulla blockchain di Ethereum. I contratti possono essere codificati su qualsiasi blockchain, ma Ethereum è la piattaforma più sfruttata a questo scopo dato che offre una capacità di elaborazione senza limite.

Cosa sono gli smart contract?
Un esempio di smart contract su Ethereum. Fonte: www.ethereum.org/token. Il contratto stabilisce che il creatore del contratto riceverà 10.000 BTC; e permetterà a chiunque abbia abbastanza soldi nel proprio bilancio di distribuire questi BTC ad altri.

Ecco come potete utilizzare gli smart contract

Elezioni

Un sistema che prevede la protezione dei voti tramite un registro richiederebbe una decodifica e un immenso potere di elaborazione, a cui nessuno ha accesso, qualora si volessero effettuare dei brogli.

Management

La blockchain non solo necessita di un solo registro come fonte sicura, ma azzera ogni possibilità di cattiva comunicazione grazie alla sua precisione e trasparenza, e all’automatizzazione del sistema. Inoltre vengono tagliate fuori le tipiche discrepanze che possono portare a ritardi e cause legali.

Nel 2015 Depository Trust & Clearing Corp ha usato un registro basato sulla blockchain per elaborare 345 milioni di transazioni per oltre 1,5 milioni di miliardi di dollari in prodotti finanziari.

Supply Chain

Gli smart contract funzionano seguendo la logica condizionale if-then. Troppo spesso sulle supply chain pesano sistemi basati sui documenti cartacei, dove i moduli devono passare per numerosi canali, esponendosi quindi a numerosi rischi in termini di perdite e frodi. La blockchain annulla tutti questi rischi tramite una versione digitale sicura e accessibile a tutte le parti presenti sulla catena; automatizza i compiti e i pagamenti.

Barclays Corporate Bank utilizza gli smart contract per segnare i cambiamenti di proprietà e trasferire i pagamenti in maniera automatica ad altre istituzioni finanziarie.

Automazione

Non c’è alcun dubbio che ci sia in atto una progressione verso una maggiore automazione nel mondo del lavoro. Alcuni già preannunciano un futuro in ogni cosa sarà automatizzata. Google per esempio, con i suoi smartphone, i suoi smart glasses e addirittura le smart car.

Ed è qui che gli smart contract entrano in gioco.

Un esempio è fornito dalle vetture autonome o che si parcheggiano da sole: in questo caso gli smart contract potrebbero identificare le colpe e responsabilità dei soggetti coinvolti in un incidente, se vanno attribuite al sensore, al conducente o ad altre variabili.

Tramite l’impiego di smart contract una compagnia assicurativa può modificare le sue tariffe in base alle condizioni in cui i clienti stanno guidando i loro mezzi di trasporto.

I problemi

Gli smart contract sono comunque lontani dalla perfezione. Cosa succede in caso di un bug? In che modo dovrebbero agire gli stati e i governi per regolamentare questo tipo di contratti? Dovrebbero essere tassati?

Cosa succede nel caso di invio di un codice sbagliato? E se, in caso di un contratto di affitto, l’appartamento viene confiscato dalle autorità prima della data di inizio dell’affitto stesso? Se si trattasse di un contratto tradizionale, questo potrebbe essere cancellato in tribunale, ma la blockchain pone uno scenario diverso e il contratto viene eseguito a prescindere.

La lista potrebbe continuare. Ovviamente ci sono già esperti e sviluppatori che provano a fornire delle soluzioni, ma casi del genere al momento dissuadono molte persone dall’adottare questa tecnologia.

Parte del futuro degli smart contract dipende dalla capacità di gestire e risolvere le criticità esposte prima.

Search Compliance, centro ricerca di information technology, suggerisce che gli smart contract potrebbero avere un impatto considerevole tra gli avvocati.

Questi ultimi arriveranno a produrre template di smart contract standardizzati. Anche altre industrie come i servizi di acquiring e gli istituti di credito potrebbero servirsi degli smart contract, mentre i contabili li potrebbero impiegare per portare a termine compiti come la revisione dei conti e la valutazione del rischio.

A dirla tutta il sito Blockchain Technologies prevede che gli smart contract si trasformeranno in un ibrido cartaceo/digitale, dove i contratti vengono verificati via blockchain e comprovati da una una copia fisica.

Blockchain dove potete elaborare degli smart contract

Bitcoin: Ottima per le transazioni di bitcoin, ma la capacità di elaborare documenti è limitata.

Side Chains: Un altro nome per le blockchain simili a Bitcoin ma che offrono più possibilità in termini di elaborazione dei contratti.

NXT: NXT è una piattaforma blockchain pubblica che contiene una selezione limitata di template per smart contract.

Ethereum: Ethereum è una piattaforma blockchain pubblica ed è la più avanzata per quanto riguarda la scrittura del codice e l’elaborazione degli smart contract. Potete scrivere qualsiasi tipo di codice, ma dovrete pagare il potere di elaborazione tramite dei token detti ether.

Fonte: HabraHabr

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti