La Cina vuole limitare il consumo di energia derivante dal mining di bitcoin
Pagina principale Notizie, Bitcoin, Cina, Mining, Criptovalute
Hot topic
04 gennaio 2018
698 698

La Pboc starebbe preparando un nuovo giro di vite sulle criptovalute.

Nel corso di una riunione a porte chiuse tenutasi mercoledì la Banca Popolare Cinese ha delineato i piani per limitare l’uso di energia elettrica da parte di alcuni miner di bitcoin. Questo è quanto si apprende da Bloomberg, che cita delle fonti a conoscenza dei fatti.

La Cina ospita molte delle più grandi miniere di bitcoin del mondo e ai funzionari locali è stato chiesto di indagare relativamente all’elevato consumo associato a questa industria. Pechino teme che i miner di bitcoin abbiano approfittato dei bassi prezzi dell’energia elettrica in alcune zone e che in alcuni casi abbiano influenzato persino il normale consumo di elettricità.

La decisione fa seguito alla stretta avvenuta lo scorso anno, quando a settembre le autorità hanno vietato le Ico e poi hanno bloccato il trading di criptovalute sugli exchange locali.

Come vivono i miner cinesi di bitcoin?

Fonte: Bloomberg

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere