Pagina principale Notizie, Blockchain, Ethereum, Criptovalute, ICO
Hot topic
13 luglio 2017
3096 3k

Il fundraising di Tezos è giunto al termine.

Tezos è una startup svizzera di blockchain, il cui protocollo viene considerato come un’alternativa a Ethereum, che ha ultimato il suo processo di raccolta fondi e ha attratto l’equivalente di circa 232,4 milioni di dollari.

L’ICO di Tezos è iniziata l’1 luglio e nei primi due giorni la società è riuscita a raccogliere l’equivalente di 150 milioni di dollari, guadagnandosi così il secondo posto nella classifica delle ICO più grandi di sempre. Ma anche quel muro è stato abbattutto e adesso il primato assoluto appartiene a Tezos, che ha scalzato Bancor e la sua raccolta fondi di metà giugno. In soli 13 giorni la società ha raccolto 65.562 bitcoin (Bitcoin) e 360.760 ether.

I fondatori del progetto Tezos, gli sposi Arthur and Kathleen Breitman, vogliono imporlo come un’alternativa più sicura al protocollo Ethereum nel campo degli smart contract.

Con Tezos saranno i detentori di token a decidere le modifiche del protocollo, attraverso meccanismi integrati che salvaguarderanno la trasparenza di ogni aggiornamento del sistema. A questo si aggiungono la possibilità di verifica formale della correttezza del codice e un algoritmo di consenso basato sulla “delegated proof of stake”, in cui “ogni holder di token sceglierà uno o più delegati per creare blocchi e validare le transazioni al suo posto”.

Secondo le stime della società di ricerca Smith & Crown, dall’inizio del 2017 le startup hanno attratto più di 1 miliardo di dollari attraverso le ICO, ben 10 volte in più rispetto all’intero 2016.

ICO, le nuove frontiere della raccolta di capitali
Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere