Charlie Lee si pente di aver venduto tutti i suoi Litecoin
Pagina principale Opinione, Criptovalute, Litecoin
Hot topic
27 Aprile
739 739

Il 20 dicembre il creatore di Litecoin ha venduto tutti i suoi LTC. Da allora il prezzo della criptovaluta è calato di quasi il 60%.

Charlie Lee, creatore di Litecoin, ha lasciato intendere di avere qualche ripensamento in merito alla sua decisione, annunciata alla fine dello scorso anno, di scaricare tutte le sue posizioni in LTC (criptovaluta che all’epoca si trovava intorno ai massimi storici). “Adesso [alla luce del calo del prezzo di Litecoin, ndr] non sembra essere la decisione giusta”, ha dichiarato in un’intervista trasmessa su YouTube.

Il 20 dicembre ha annunciato di aver venduto (e donato) tutti i suoi LTC allo scopo di rimuovere qualsiasi percezione di un possibile “conflitto di interessi” da parte sua. Litecoin aveva sfiorato quota 350 $ quel giorno, mentre oggi viene dato intorno ai 150 $ su Coinmarketcap.

“Penso che nel lungo periodo sia stata la mossa giusta, ma nel breve periodo, mentre il prezzo è in calo, al di sotto del massimo storico, sembra proprio che non sia la decisione giusta”, ha osservato Lee.

Ma, nonostante il crollo dei prezzi, Lee aggiunge: “Tra cinque anni, quando il prezzo sarà tornato ai massimi storici, mi sembrerà essere la mossa giusta”. E infine dice che liberarsi di tutti i suoi LTC è stato necessario per “rendere Litecoin una criptovaluta veramente decentralizzata”.

Lee rimane comunque a capo della Fondazione Litecoin, che si occupa della promozione della criptovaluta e della sua adozione.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere