John McAfee si candida alle elezioni presidenziali del 2020
Zuma/TASS
Pagina principale Stile di vita, Bitcoin, Criptovalute, USA
Hot topic
5 Giugno
1524 1k

John McAfee si candida nuovamente alla guida degli Stati Uniti.

Il milionario John McAfee dice di essere ancora una volta pronto a competere per la carica di Presidente degli Stati Uniti d’America.

Il fondatore del software antivirus McAfee si è affermato negli anni come uno dei principali sostenitori del bitcoin, nonché influencer all’interno della comunità degli appassionati di criptovalute, che intende mettere al centro della sua campagna presidenziale.

L’anno scorso, per esempio, ha apertamente respinto gli attacchi di Jamie Dimon, ceo di JP Morgan, che aveva definito una “truffa” proprio il bitcoin.

“Sono un miner di bitcoin. Creiamo bitcoin. Creare un bitcoin costa oltre 1.000 $. A quanto ammonta il costo della creazione di un dollaro? Quale delle due è una truffa? Perché [il dollaro] costa quello che costa carta, ma a me e altri miner creare bitcoin costa più di 1.000 $ per moneta. Si chiama proof-of-work”, McAfee disse a suo tempo.

Non è ancora chiaro se John McAfee parteciperà alle primarie del Partito Libertario come già fatto nel 2016 o creerà un proprio partito. Tuttavia ha aggiunto di non credere di avere alcuna possibilità di vittoria, ma comunque spera di poter sfruttare una piattaforma che faccia da cassa di risonanza alle sue idee.

Va ricordato che McAfee ha giurato di “mangiarsi il cazzo” in diretta tv se il prezzo del bitcoin non raggiungerà quota 1 milione di dollari entro la fine del 2020.

Esiste anche un sito che traccia l’andamento del prezzo del bitcoin in relazione a questa scommessa.

Corrado Nizza

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere