Nessuno vuole Twitter, e a ragione
Dado Ruvic/Reuters
Pagina principale Finanze, Twitter

Nessuno vuole comprare Twitter in questo momento.

I rumors su Twitter Inc. (NYSE: Twitter [TWTR]) sono terminati e sembra che la società non riesca a trovare un potenziale acquirente. Dopo essere cresciuta di oltre il 30% da quando le voci di corridoio circa un’acquisizione si sono sparse nel mercato, Twitter ha ceduto tutti i guadagni e qualcosa in più.

Tenuto presente il numero di società che avrebbero partecipato alla corsa per comprare Twitter, ci saremmo aspettati una guerra all’ultima offerta. Invece dietro quelle indiscrezioni non c’era alcuna sostanza e anche le poche società interessate hanno giustamente deciso di passare la mano.

Ci sono molte ragione per cui i potenziali acquirenti hanno deciso alla fine di non comprare Twitter. E adesso la società di Jack Dorsey, potrebbe essere pronta a testare i minimi in un anno.

Tanto per iniziare, le possibilità che Twitter venisse acquisita erano piuttosto ridotte. Ad ogni modo, il titolo può continuare a subire la correzione di mercato ora che è chiaro che nessuno è interessato a comprare la società e che gli investitori ne possono trarre beneficio speculando tramite una vendita alla scoperto.

Come vendere allo scoperto

A differenza di Facebook Inc. (NASDAQ: Facebook [FB]), la crescita di Twitter ha più o meno raggiunto la stagnazione e la società non è sulla strada per trarre un profitto.

Sebbene la compagnia dovrebbe registrare un EPS di 9 centesimi, non è ancora abbastanza per giustificare la sua valutazione, soprattutto tenuto conto della debole crescita dei suoi ricavi. L’impatto psicologico della decisione di diverse grosse società di non capitalizzare sulla possibilità di comprare Twitter probabilmente farà scendere il titolo ancora più in basso nelle prossime settimane e dei report sugli utili potenzialmente deboli avranno un ulteriore impatto disastroso.

Dice Akshansh Gandhi di Gurufocus: “Il risultato di tutto ciò è che il rapporto rischi-benefici è del tutto sfavorevole per gli investitori a lungo termine. Nonostante non sia solito consigliare di vendere allo scoperto i titoli, scommettere contro Twitter è un’opzione molto meno rischiosa ai livelli attuali. Certo, le azioni di Twitter hanno già perso oltre il 40% del loro valore nelle ultime settimana, ma c’è ancora spazio per un calo ulteriore”.

A meno che le voci riguardo l’acquisizione non si materializzano, Twitter probabilmente continuerà il suo trend negativo. Le chance di un’acquisizione sono prossime allo zero, il che spiega come mai gli investitori possono scommettere contro il social network.

Adesso Twitter è un degno candidato al titolo di azione da vendere allo scoperto.

Fonte: Gurufocus

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti