Mercato delle criptovalute: le top news del 7/11/2018
Pagina principale Riassunto, Criptovalute, Bitcoin, Bitcoin Cash, Ripple
Hot topic
7 Novembre
729 729

SWIFT smentisce l’integrazione con Ripple

Il colosso dell’industria dei pagamenti SWIFT ha messo fine ai rumors che circolavano riguardo una possibile partnership con Ripple.

“Non so da dove arrivano queste voci, ma il prossimo rilascio degli standard..... non ha nulla a che fare con RippleNet”, ha detto un portavoce della società a Finance Magnates.

Attualmente SWIFT sta aggiornando i suoi protocolli a una nuova piattaforma chiamata SWIFT GPI. Questa notizia ha anche dato adito alla possibilità di un’integrazione della RippleNet e della soluzione di pagamento xRapid (basata sul token XRP) nel nuovo sistema.

Inoltre, la partecipazione di Ripple alla recente conferenza Sibos (Swift International Banking Operations Seminar) a Sydney era stata percepita come un argomento a favore di questa ipotesi.

Poloniex supporterà il fork di Bitcoin Cash

Il crypto exchange Poloniex intende supporterà entrambe le proposte di implementazione del fork di Bitcoin Cash (ABC e SV). L’aggiornamento è previsto per il 15 novembre.

Si noti che Coinbase, OKEx e Binance hanno già espresso il supporto per l’implementazione del tradizionale software Bitcoin ABC.

Il prezzo del BCH è salito del 2,76% rispetto a ieri e la criptovaluta viene scambiata a circa 620 $.

BIS: Le crypto falliscono come riserva di valore

La Banca dei Regolamenti Internazionali ha sostenuto che le criptovalute come Bitcoin, Ethereum o la stablecoin Tether non svolgono le funzioni primarie del denaro e non sono quindi considerate affidabili nel ruolo di riserva di valore, secondo un report intitolato “Money and payment systems in the digital age”.

Nel documento si afferma le valute digitali non hanno ancora raggiunto un livello di massa critica e che è improbabile che lo facciano in futuro. Le ragioni di tutto ciò, secondo la BIS, sono la mancanza di scalabilità e l’elevato costo delle transazioni.

Malware che ruba bitcoin infetta 688 mila siti web

Degli hacker hanno attaccato uno dei servizi di analisi del traffico più utilizzati, StatCounter, con l’obiettivo di rubare bitcoin dagli utenti del crypto exchange Gate.io.

Più di 688.000 siti web sono stati sorpresi a caricare lo script dannoso chiamato ZDNet report che ha reindirizzato i bitcoin al portafoglio degli hacker, in particolare quando gli utenti di Gate.io hanno ritirato o trasferito i loro fondi. Il codice ha semplicemente sostituito qualsiasi indirizzo Bitcoin inserito nella pagina con uno di proprietà degli hacker.

Nella giornata di ieri StatCounter ha rimosso lo script.

Qui è possibile leggere le notizie di questa mattina.

La capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è di 219 miliardi di dollari.

  • Nelle ultime 24 ore il bitcoin (Bitcoin) guadagna l’1,41% a 6535 $.
  • Ethereum (ETH/USD) guadagna l’1,54% a 218 $.
  • Ripple (XRP/USD) segna +0,88% a 0,53 $.
  • Bitcoin Cash (Bitcoin.Cash) guadanga il 2,76% a 620 $.
  • EOS (EOS/USD) segna +0,40% a 5,65 $

Performance migliore nella top 100: MaidSafeCoin Token (+7,46%)

Volume degli scambi

Il volume degli scambi nelle ultime 24 ore ha raggiunto i 15,9 miliardi di dollari (+0,8 miliardi di dollari in un giorno)

Redditività del mining

  • Bitcoin: 0,21 $ per TH/s
  • Ethereum: 0,02 $ per MH/s
  • Bitcoin Cash: 0,32 $ per TH/s
  • Litecoin: 3,25 $ per GH/s
  • Dash: 0,09 $ per GH/s

Per un elenco completo delle ICO in corso e di quelle future, clicca qui.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti