ESMA (Ue): relazione sulle ICO entro fine anno, poi la regolamentazione
Pagina principale Riassunto, Cina, Unione Europea, Criptovalute, ICO, Blockchain, Regolamentazione, Exchange
Hot topic
9 Ottobre
494 494

Il riassunto delle principali notizie della giornata su criptovalute e blockchain

ESMA (Ue): relazione sulle ICO entro fine anno, poi la regolamentazione

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA) ha deciso di esaminare le initial coin offering (ICO) su base individuale, allo scopo di capire come regolamentare questi modelli modelli di raccolta fondi. L’obiettivo principale dell’ESMA è capire se le ICO sono conformi o meno alla normativa vigente sugli strumenti finanziari e di misurare il loro impatto sulla concorrenza nel settore del fundraising.

L’ESMA dovrebbe produrre una relazione sul suo operato entro la fine dell’anno, con l’obiettivo di attuare una qualche forma di strategia nel 2019.

La scorsa settimana l’organo dell’Unione europea ha rivelato di disporre di un budget da 1 milione di euro per la supervisione delle attività legate alle criptovalute e al settore fintech.

IBM lancia la piattaforma blockchain Food Trust

IBM ha lanciato ufficialmente Food Trust, la sua rete di monitoraggio alimentare basata sulla blockchain, dopo 18 mesi di test. L’azienda lo ha reso noto ieri tramite un comunicato stampa. Tutti i partecipanti al sistema (commercianti, fornitori e produttori) riceveranno dati sui prodotti e sulla loro logistica, che garantiranno una maggiore tracciabilità e trasparenza dei movimenti degli alimenti forniti ai negozi. I prodotti possono essere rintracciati dal punto vendita al punto di produzione in pochi secondi.

PwC svilupperà standard per le stablecoin

PricewaterhouseCoopers, società di revisione britannica parte delle Big 4, ha annunciato una partnership con la piattaforma di credito Cred (ex Libra Credit). Insieme, lavoreranno per migliorare gli standard sviluppati dall’Universal Protocol Alliance (UPA) per l’ecosistema dei crypto asset e delle stablecoin. PwC formerà investitori e startup interessati a sviluppare questa tecnologia.

Ricerca: La Cina è una minaccia per Bitcoin

Una ricerca condotta dalle Università di Princeton e Florida mostra che la Cina ha sia le “capacità” che le “motivazioni” per compiere numerosi attacchi contro Bitcoin.

Una delle ragioni per cui la Cina potrebbe voler distruggere Bitcoin è di natura ideologica:

“Bitcoin si pone in opposizione ideologica alla filosofia di governo centralizzato della Cina, quindi possono essere motivati a indebolirlo o distruggerlo allo scopo di fare una dichiarazione ideologica. Prendere di mira utenti specifici per la deanonimizzazione e la censura consentirebbe alla Cina di reprimere gli usi illeciti di Bitcoin”, si legge nella ricerca.

Lo studio sostiene anche che, a causa della grande quantità di mining pool cinesi, la Cina può contribuire a un “attacco del 51%”, che non solo porrebbe fine all’era dei bitcoin, ma all’intera industria delle crypto.

La Spagna avrà un porto con blockchain

José García De La Guía, responsabile per l’implementazione di nuove tecnologie nell’Autorità Portuale di Valencia, ha annunciato la creazione di un “porto intelligente”, che sfrutterà la blockchain e i big data. De La Guía ha osservato che la tecnologia del registro distribuito (DLT) migliora la logistica: riduce il consumo di carta, riduce i tempi di manutenzione e, di conseguenza, abbassa i costi complessivi.

Dubai lancia una criptovaluta

Il governo di Dubai ha lanciato una moneta digitale basata sulla tecnologia Pundi X.

I cittadini e i residenti degli Emirati Arabi Uniti avranno accesso ai pagamenti tramite emCash, la nuova valuta statale digitale di Dubai lanciata da emCredit & Pundi X.

“La nostra partnership vedrà emcredit, l’ufficio di credito ufficiale degli Emirati Arabi Uniti e una filiale del governo di Dubai, portare il nostro XPOS a centinaia di negozi in tutta la città per consentire ai consumatori di pagare le bollette, le tasse scolastiche e per i servizi che utilizzano la moneta digitale”, si legge nell’annuncio.

Nel 2020 Dubai sarà la prima città gestita con la tecnologia blockchain

Coinbase, volumi ai minimi in un anno

Il volume degli scambi di Coinbase, il più grande crypto exchange negli Stati Uniti, ha raggiunto il livello più basso degli ultimi dodici mesi, secondo i dati pubblicati dalla società di ricerca Blockchain Diar. Il volume di trading della piattaforma nel terzo trimestre del 2018 è stato di poco superiore a 9 miliardi di dollari, mentre la cifra corrispondente nel 2017 è stata leggermente superiore a 10 miliardi di dollari.

La capitalizzazione totale del mercato delle criptovalute è di 219 miliardi di dollari.

  • Nelle ultime 24 ore il bitcoin (Bitcoin) segna +0,64% a 6641 $.
  • Ethereum (ETH/USD) guadagna l’1,56% a 228 $.
  • Ripple (XRP/USD) segna -0,41% a 0,48 $.
  • Bitcoin Cash (Bitcoin.Cash) segna -0,27% a 518 $.
  • EOS (EOS/USD) guadagna il 2,01% a 5,87 $.

Migliore performance nella top 100: Nebulas (+14,11%)

ICO in corso

Le prossime ICO

Per un elenco completo delle ICO in corso e di quelle future, clicca qui.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere