Sanzioni Usa: possibile l’aggiunta di wallet e indirizzi Bitcoin alla lista nera
Pagina principale Riassunto, Mercato USA, Facebook, USA, Terrorismo, Criptovalute, Bitcoin, Ethereum, Altcoin, Ripple, Litecoin, Corea del Sud
Hot topic
22 Marzo
1640 1k

Le notizie più importanti del giorno

Sanzioni Usa: possibile l’aggiunta di wallet e indirizzi Bitcoin alla lista nera

Le nuove linee guida del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti indicano la possibilità di mettere alcuni wallet e indirizzi di criptovalute nella Specially Designated Nationals and Blocked Persons List (SDN List), un elenco di entità e persone legate a paesi soggetti a sanzioni, accusate di affiliazione terrotistica o di narcotraffico. Gli asset digitali menzionti sono Bitcoin, Ethereum, Litecoin, Monero e Ripple, oltre al Petro, la criptovaluta di Stato venezuelana il cui uso è vietato ai cittadini statunitensi la scorsa settimana.

Lightning Network sotto attacco DDoS

Lightning Network, una rete di pagamenti eseguiti al di fuori della blockchain principale, è stato vittima di un attacco DDoS, che sta Distributed Denial of Service (interruzione distribuita del servizio). La notizia è stata diffusa da uno degli sviluppatori del protocollo, Alex Bosworth, che non ha rilevato alcuna vulnerabilità durante l’attacco.

La Federal Reserve alza i tassi

Sanzioni Usa: possibile l’aggiunta di wallet e indirizzi Bitcoin alla lista nera
AP Photo/Jacquelyn Martin

Come previsto il neogovernatore Jerome Powell ha annunciato un aumento del costo del denaro un quarto di punto e ha portato il tasso di riferimento nella forchetta tra l’1,50% e l’1,75%. Si attendono altri due aumenti prima della fine dell’anno. Riviste al rialzo anche le stime di crescita del pil per il 2018, dal 2,5% di dicembre al 2,7%.

Washington colpirà la Cina con dazi da 50 miliardi di dollari

La Casa Bianca annuncerà nuovi dazi per punire la Cina per furto di proprietà intellettuale. Il valore stimato del provvedimento si aggira sui 50 miliardi di dollari e riguarda 100 categorie di merci cinesi. Robert Lighthizer, il principale funzionario commerciale degli Stati Uniti, ha dichiarato ieri che l’obiettivo è quello di infliggere il massimo danno alla Cina, limitando al contempo l’effetto sui consumatori americani.

Nike rilascia gli utili

Il colosso dell’abbigliamento sportivo attende di vedere gli effetti dei cambiamenti della legislazione fiscale statunitense e della concorrenza da Adidas. I conti trimestrali della società saranno rilasciati dopo la chiusura della sessione odierna di Wall Street.

Mark Zuckerberg interviene sullo scandalo di Cambridge Analytica

Il ceo di Facebook ha rotto il silenzio sul Datagate rilasciando una dichiarazione in cui si assume la colpa dei dati rubati dalla società britannica di consulenza e data mining. Zuckerberg si dice disponibile a testimoniare al Congresso americano e favorevole all’istituzione di nuove regole per i social network.

Best Buy ha terminato il suo rapporto con Huawei

Il più grande rivenditore di elettronica di consumo negli Stati Uniti smetterà di vendere gli smartphone del colosso cinese nelle prossime settimane, ha riferito CNET. È un duro colpo per Huawei negli Stati Uniti, dove ha lottato per stabilire una presenza e ha incontrato ostacoli legati ai timori riguardanti la sicurezza nazionale.

ICON arriva su Bithumb e fa il +30%

Il prezzo della criptovaluta ICON (ticker ICX) è salito di oltre il 30% dopo l’aggiunta sul listino di Bithumb, uno dei più grandi exchange sudcoreani, e il volume giornaliero degli scambi è più che triplicato.

La blockchain decentralizzata di ICON vuole consentire a organizzazioni quali dipartimenti governativi, università, ospedali e istituzioni finanziarie di interagire senza reti di terze parti.

Calendario economico

  • 13:00 (GBP) Vendite al dettaglio (Mensile) (Feb)

A cura di Corrado Nizza

Leggi anche:

Хотите узнать больше о гражданстве за инвестиции? Оставьте свой адрес, и мы пришлем вам подробный гайд

Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti