La Corea del Sud vuole regolamentare le criptovalute insieme a Cina e Giappone
Pagina principale Riassunto, Cina, Google, Mercato USA, Microsoft, Corea del Nord, Criptovalute, Bitcoin, Ripple, Corea del Sud
Hot topic
9 Gennaio
5274 5k

Le notizie più importanti del giorno

La Corea del Sud vuole regolamentare le criptovalute insieme a Cina e Giappone

La Corea del Sud approfondirà la cooperazione con le agenzie di Cina e Giappone per porre un limite alle transazioni speculative. Il presidente della Commissione per i servizi finanziari della Corea del Sud, Choi Jong-ku, ha rivelato nel corso di una conferenza stampa che a dicembre i vice ministri delle finanze dei tre paesi asiatici si sono già scambiati idee su questo tema e che Seul mira a “istituire un sistema dettagliato di cooperazione” con Pechino e Tokyo.

Microsoft non accetta più i pagamenti in bitcoin

Ccn conferma che Microsoft ha smesso di accettare bitcoin a causa di “molteplici problemi” riscontrati dalla società in relazione alla criptovaluta, che per opinione di alcuni media sono stati creati soprattutto dalla volatilità che ne caratterizza il prezzo. La società ha ancora una pagina sul suo sito web che spiega come gli utenti possono depositare bitcoin sui loro account, nonostante la funzione sia stata cancellata.

Rally di Seagate sulla scia di rumors legati a Ripple

Le azioni di Seagate (NASDAQ: STX), azienda leader nella produzione di hard disk, stanno crescendo a causa delle voci secondo cui l’azienda potrebbe avere una partecipazione in Ripple Labs (e quindi non direttamente nel token XRP), secondo quanto scritto dal blogger ValueStreet Research in un post dove afferma:

“Seagate potrebbe possedere più del 4% di Ripple. Se Seagate continua a investire in Ripple, il suo valore potrebbe raggiungere i 7,8 miliardi di dollari, ovvero circa due terzi della sua capitalizzazione”.

Le azioni di Seagate hanno raggiunto i 48,42 dollari, ovvero il livello più alto da maggio 2015.

La società ha partecipato a due di raccolti fondi organizzati da Ripple, ma non è chiaro se in possieda ancora una partecipazione nel progetto.

Il CES 2018 inizia a Las Vegas

Si apre ufficialmente la più grande fiera mondiale dell’elettronica di consumo. Circa 200.000 persone vi prenderanno parte per vedere i nuovi gadget che rivestiranno un ruolo da protagonista nel settore tech.

La Corea del Nord e del Sud hanno tenuto dei colloqui di alto livello

I rispettivi rappresentanti si sono incontrati per la prima volta dal dicembre 2015 nel villaggio di Panmunjom al confine tra i due paesi. Dopo l’incontro la Corea del Nord ha detto che invierà una delegazione di alti funzionari e atleti ai giochi olimpici invernali, mentre la Corea del Sud ha proposto una riunione il mese prossimo per le famiglie divise dalla guerra di Corea.

Huawei non è riuscita ad entrare nel mercato statunitense

AT&T ha sciolto un accordo per vendere i telefoni Huawei negli Stati Uniti, che si prevedeva sarebbe stato annunciato oggi al CES di Las Vegas, secondo quanto riportato dai media. Huawei è il terzo marchio di smartphone più grande del mondo, ma è stato escluso dal mercato statunitense a causa di preoccupazioni per la sicurezza dei collegamenti dell’azienda con il governo cinese.

James Damore ha intentato una causa contro Google

L’ingegnere informatico, che è stato licenziato dopo aver criticato le politiche dell’azienda in materia di “diversità”, accusa Google in un documento di discriminare contro gli uomini bianchi e le persone con opinioni conservatrici.

Calendario economico

  • 18:00 (USD) Nuovi Lavori JOLTs (Nov)

A cura di Corrado Nizza

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere
Chiudere
Grazie per la tua registrazione
Diventa nostro fan su Facebook così da continuare a creare contenuti interessanti gratuiti