La Borsa di Zurigo quoterà il primo ETP sulle criptovalute
Pagina principale Analisi, Regolamentazione, Litecoin, Ripple, Bitcoin Cash, Ethereum, Bitcoin, Criptovalute
Hot topic
19 Novembre
200 200

Mercoledì 21 novembre la Borsa di Zurigo (SIX), la quarta più grande in Europa per volumi di scambio, quoterà il primo ETP (Exchange-Traded Product) al mondo sulle criptovalute. L’ETP seguirà l’andamento di cinque asset digitali pesati per capitalizzazione.

ETP è un termine che racchiude al suo interno diversi strumenti come ETF (Exchange Traded Fund) ed ETN (Exchange Traded Note).

In questo caso è la società fintech Amun AG a lanciare un fondo indicizzato e pienamente collaterizzato, denominato “HODL”, il cui paniere è composto da Bitcoin (Bitcoin), che rappresenta circa il 50% dell’ETP, Ripple (XRP/USD), che conta per circa il 30%, Ethereum (ETH/USD), Bitcoin Cash (Bitcoin.Cash) e Litecoin (LTC/USD). La commissione di gestione passiva è del 2,5% annuo.

L’indice di riferimento verrà ribilanciato con frequenza mensile, mentre i dati saranno estratti dall’aggregatore CryptoCompare.

Il co-fondatore of Amun, Hany Rashwan, ha dichiarato:

“L’ETP di Amun darà esposizione alle criptovalute agli investitori istituzionali che si limitano a investire solo in titoli o che non vogliono istituire una custodia degli asset digitali. Inoltre darà accesso agli investitori retail che attualmente non posso operare sui crypto exchange a causa di impedimenti normativi locali”.

Rashwan ha detto di considerare la Svizzera come “la giurisdizione migliore” per lanciare il prodotto della sua società. Amun aveva ottenuto una sorta di approvazione preliminare già a settembre, ma ha dovuto aspettare altri due mesi per il lancio ufficiale dell’ETP.

Con questa notizia la Svizzera si conferma a tutti gli effetti nazione crypto-friendly e allunga il passo rispetto agli Stati Uniti, dove invece la Securities and Exchange Commission rimanda da tempo il suo pronunciamento in merito all’approvazione del primo ETF sul bitcoin.

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere