Bitcoin Cash attiva l’hard fork e forma due blockchain indipendenti
Pagina principale Analisi, Bitcoin Cash, Criptovalute
Hot topic
16 Novembre
195 195

Bitcoin Cash ha attivato l’hard fork. Ora possiamo parlare ufficialmente della divisione di BCH in due blockchain concorrenti: Bitcoin ABC (il fork principale di Bit­coin Cash) e Bit­coin SV (che sta per Satoshi’s Vi­sion).

Il primo blocco della catena di Bitcoin ABC è stato aggiunto dalla pool di Bitcoin.com. L’ultimo blocco comune è stato minato da SVPool sotto il numero 556.766, quello che ha attivato l’aggiornamento del protocollo.

A questo punto si è entrati nel vivo della cosiddetta hash war, dove i miner sono chiamati a decidere su quale catena spostare il loro potere computazionale. Bitcoin ABC vanta attualmente un vantaggio consistente nei confronti di Bitcoin SV, grazie soprattutto all’intervento di Bitcoin.com, che ha concentrato quasi tutto il suo hash power su BCH ABC.

Le quotazioni degli exchange che avevano dichiarato di supportare il fork rispecchiano le forze in campo: per esempio, su Poloniex BCHABC viene prezzato a circa 280 $, mentre BCHSV a 96 $.

Nel frattempo BCH cede il 5,18% a 418 $ (dati di Coinmarketcap).

Non sono mancati diversivi e colpi bassi. Subito dopo il fork di BCH, i blocchi della rete Bitcoin ABC hanno subito un attacco spam in forma di migliaia di piccole transazioni. E dall'altra parte uno dei principali sostenitori di Bitcoin SV, Calvin Ayer, proprietario della mining pool di Coingeek, dichiara di aver subito un attacco DDoS (Denial of service).

Leggi anche:
Perfavore descrivi l'errore
Chiudere